Lo spirito femminile della danza, alla Biennale veneziana

Quanto tempo è passato. Eppure lo ricordiamo bene quel May B che trent’anni e passa fa ci fece scoprire il talento di Maguy Marin. La sequenza iniziale dello spettacolo, quel gruppo di cadaveriche figure imbiancate che avanzava tremante e ansimante, strisciando i piedi sul palco, per poi prendere faticosamente un’effimera … Continua a leggere

Il sogno della borghesia. Tiezzi mette in scena Calderón di Pasolini

Sono passati quasi quarant’anni da quel Calderón che costituì una delle perle del Laboratorio condotto a Prato da Luca Ronconi. E nella memoria dello spettatore di allora resta indimenticabile la platea del teatro Metastasio alzata al livello del palco e invasa per intero dalla scena di Gae Aulenti su cui … Continua a leggere

Il disincanto di Danton per la rivoluzione. Martone mette in scena il dramma di Büchner

Bisognerebbe forse chiedersi come si pone un ventenne di oggi di fronte al terrorismo che insanguinò il paese negli anni settanta del secolo scorso, a quale distanza da sé lo collochi, quale immagine ha della sua rappresentazione, per immaginare come si ponesse Georg Büchner di fronte al Terrore scatenato dalla … Continua a leggere

Il suono come esperienza

Di passaggio a Bologna alcuni giorni fa, il sound artist britannico Simon Whetham si è esibito in una performance a Euphorbia, luogo atipico di esperienze musicali all’interno di un palazzo del ‘500. Whetham è on the road da una decina d’anni, registrando sul campo e pubblicando per etichette all’avanguardia sul … Continua a leggere

Il Vangelo apocrifo di Pippo Delbono

Chi si trovi a girare per la parte alta della città, a Zagabria, può imbattersi casualmente in un singolare museo. Sta nascosto dietro un’insegna appena visibile, sulla porta di strada. Si chiama “Museo delle relazioni infrante”. L’idea di chi l’ha concepito è stata di raccogliere ciò che resta dopo la … Continua a leggere