Bordello di mare con città. Per la prima volta in scena a Napoli il testo di Enzo Moscato

Ferma davanti a una parete che forma un alveare di loculi ciechi, una ragazzina recita un’inquietante litania sulla sua “prima volta”. Il corpo senza grazia di un uomo vecchio, un uomo di Chiesa. La torta con le dodici candeline. Lasciati andare. Perché piangi. Le parole diventano una sciamanica evocazione di … Continua a leggere

Ifigenia in Wonderland. Ritorna l’Orestea ‘organica’ di Romeo Castellucci

La ricordo bene questa Orestea che una ventina d’anni fa ci sorprese per la radicalità con cui metteva in dubbio la possibilità di un tragico contemporaneo, aprendo una crepa che si sarebbe poi dilatata nella lunga teoria della Tragedia Endogonidia. Un fuoco privo di colore si proietta dal velatino teso … Continua a leggere

La medicazione del dolore. nicht schlafen, a Torinodanza la nuova creazione di Alain Platel

Lascia un incerto senso di vertigine lo spaesante nicht schlafen di Alain Platel a Torinodanza. Sarà forse per quei cavalli abbattuti con cui si presenta agli occhi degli spettatori, alle Fonderie Limone di Moncalieri. Giacciono uno sull’altro su una specie di palchetto al fondo della scena. Riversi sul dorso, gli … Continua a leggere

Il sopravvissuto di Anagoor interroga Socrate

Dopo Virgilio e i versi dell’Eneide, scelti per calarsi nel conflitto fra l’arte e il potere, ora è Socrate il tramite classico con cui Anagoor cerca lo sbocco nelle questioni aperte della contemporaneità. Il rapporto con la classicità è uno dei motivi costanti che attraversano dall’inizio il loro lavoro, lo … Continua a leggere

L’Italia sospesa di Novello in mostra a Rovereto

Inaugurata il 26 luglio presso la Biblioteca Civica di Rovereto, la mostra “Gli occhi di Novello o L’uomo che aveva preso il treno sbagliato e non se ne era ancora accorto”, curata da Michele Pompei, indaga, attraverso una trentina di tavole 60×90 cm, realizzate tra la fine degli anni venti … Continua a leggere